Libri per bambini da mettere sotto l'albero


Il Natale è alle porte ma ancora c'è un po' di tempo per acquistare qualche bel regalo! Molto spesso si finisce per regalare cose banali, perchè ritrovandoci all'ultimo a fare i vari acquisti ricadiamo sempre sui giochi che ci propone la TV o su quello che troviamo nei negozi per bambini... e se invece quest'anno volessimo optare per un buon libro?

Come promesso, ecco qua alcuni titoli per bambini adatti a tutti i gusti!!

La maggior parte di questi sono pensati per bambini piuttosto piccolini, entro i 5/6 anni, ma nulla toglie di poterli utilizzare anche quando sono più grandi (anzi, alcuni di questi risultano molto più belli se i bambini hanno qualche anno in più)


Per chi vuole parlare di emozioni coi propri bambini

A volte capita durante l'anno che i Bambini ci facciano domande piuttosto complesse a cui è difficile rispondere...oppure capita, durante la crescita, che capitino delle cose (litigate, prime amicizie, prime delusioni ecc) che i bambini hanno bisogno di elaborare. Ecco qua quindi alcuni suggerimenti!



“Il buco” – Anna Llenas: un libro complesso che parla di emozioni e soprattutto di vita e di come ci si senta confusi quando si provano determinate emozioni e si sceglie, per non sentire tutte quelle sensazioni, di non provare più niente perchè è come "sentire un buco dentro"; a volte, guardando dentro quel buco, ci si può sentire ancora più smarriti, oppure, si può trovare il modo di riempirlo e tornare a sorridere.


Qua lo potete ordinare su Amazon e per i clienti Amazon Prime è possibile riceverlo in 24 ore


- I colori delle emozioni – Anna Llenas:

Un libro che parla di emozioni allo stato puro, di cosa voglia dire provarle e di come sia importante imparare a gestirle e metterle quindi in un "barattolo"; è disponibile sia in versione pop - up (consiglio!!) che normale.


Su YouTubepotete trovare una book review (ovvero una descrizione del libro) molto ben fatta che vi permetterà di vedere meglio la versione pop up!



- Io e la mia paura – Francesca Sanna: di questo libro ho parlato su Instagram (qua il link); è un libro che parla della paura in quanto tale e di come questa ci accompagni, a volte aiutandoci a non metterci in situazioni pericolose, a volte causandoci alcuni problemi in determinate situazioni.


Il cuore e la bottiglia Oliver Jeffers: un libro che parla di lutto ed in generale di perdita e di come a seguito di un evento di questo tipo si possa tendere a mettere il proprio cuore in una bottiglia per non sentire più tutto il dolore. Un libro che ci insegna come, però, ad un certo punto si desideri far uscire tutte quelle emozioni per provarle di nuovo, ma si debba ri - imparare a farlo (a volte con l'aiuto di qualcuno...)



Il postino dei messaggi in bottiglia – Michelle Cuevas: un libro che parla di solitudine e desiderio di condivisione; un libro che parla di ascolto, attesa, e rispetto. Un libro su cui si possono fare infinite riflessioni e per il quale, secondo me, è utilissima la supervisione di un adulto. Possiamo provare a chiederci: il postino che cosa troverebbe scritto nella bottiglia se dentro ci fosse un nostro messaggio?



"Nei panni di Zaff" di Manuela Salvi e Francesca Cavallaro: parla di stereotipi di genere ed è un buon libro per parlare di come, delle volte, ci possano piacere cose che la società reputa da maschio o da femmina, ma che (in verità) non hanno genere, se non quello che noi adulti ci vogliamo mettere e con il quale lo vogliamo etichettare!


- "Pezzettino" di Leo Lionni: un libro che parla di ricerca di senso e di identità e di come ognuno di noi, delle volte, tenti di cercare se stesso nell'altro, quando in verità avrebbe già tutto dentro di sè!

Per chi ama lavorare con la fantasia:

Esistono dei bellissimi "silent book" ovvero libri silenziosi, dove a guidare la storia non ci sono parole, ma immagini, e dove è la fantasia a guidare la trama! I silent book sono ottimi per parlare di tante cose col bambino e per lasciarlo libero di esprimersi, elaborare ed inventare!


Alcuni dei più belli che ho "letto" recentemente:




- L’onda di Suzy Lee


- La Valigia di Angelo Ruta


-Fiume Lento: un viaggio lungo il Po di Alessandro Sanna


- Imagination di Anastasiia Suvorova

Per chi vuole stupire:


- Libri da parati della Casa Editrice “Verbavolant”: sapevate che esistono dei "libri da parati"? Vuol dire che sono dei libri che, una volta letti e riletti, possono essere "aperti" e possono diventare un grande poster da poter incollare al muro. Una storia che si "trasforma", letteralmente, passando dall'essere un qualcosa di lineare, all'essere qualcosa di dinamico e artistico!

Lascio qua il link! http://www.verbavolantedizioni.it/categoria-prodotto/libri-da-parati



"Che verso spaventoso" di Sylvie Misslin: è un libro particolare, che rientra nel genere dei "libri - game" (libri - gioco) ovvero quei libri interattivi coi quali il bambino può divertirsi a giocare. Questo in particolare funziona così: la storia inizia e via via che va avanti ci sono sempre 2 o 3 opzioni di "evoluzione" della trama tra cui scegliere. In base a come decidiamo di far proseguire la storia (ad esempio: decidiamo di far nuotare il personaggio per fargli raggiungere una meta o decidiamo di farlo tornare indietro sui suoi passi? scegliamo la strada nel bosco oppure quella via mare?) la storia cambia, così come il finale!


- I libri di Keri Smith: qua in foto c'è un esempio ("Distruggi questo diario", ma ce ne sono moltissimi altri, come "Diventa un esploratore del mondo", "Il mondo immaginario di..."); sono libri interattivi, a me fanno letteralmente impazzire! Al bambino viene richiesto di "partecipare" alla lettura, svolgendo azioni (ad esempio raccogliere oggetti, scavare, scarabocchiare, strappare ecc...) e in questo modo la lettura viene resa meno noiosa e permette soprattutto di esprimersi!





Per chi conosce lo spagnolo un libro bellissimo e molto particolare è “Mi papà estuvo en la selva” (Mio papà è stato nel bosco) di Giusti e Anne Decis. La particolarità di questo libro, come si vede dalla foto è che il libro è "piantatile", dunque, una volta letto, è possibile letteralmente piantarlo e fare in modo che dalle sue pagine possa nascerne una pianta!

Su Youtubetrovate un video che vi mostra come funziona e come poterlo utilizzare (ad esempio in classe o coi propri figli durante le vacanze)

Per avvicinare alla lettura:



La serie di Geronimo Stilton: chi non conosce Geronimo Stilton? Forse qualcuno però non sa come mai l'autore di questa saga ha avuto l'idea brillante di utilizzare parole colorate e scritte per la maggior parte in grassetto, ben leggibili e dinamiche! L'autore è dislessico e come tale (almeno lui racconta) è sempre stato affascinato dalle lettere, per quanto complesse per lui da elaborare e dunque leggere. Geronimo Stilton è perfetto per avvicinare alla lettura perché le storie sono avvincenti e spesso divertenti, molto colorate e, in alcuni casi, le pagine sono anche interattive! Ad esempio, ne "Il regno della fantasia" si possono trovare anche profumi e puzze da poter "sentire" toccando con le dita le pagine del libro!


- La Saga dell’Ispettore Ortografoni: è un "giallo dell'ortografia", perfetto per avvicinare i bambini a questa disciplina in un modo divertente, accattivante e soprattutto esponenziale! All'interno si troveranno misteri da risolvere, sospettati, schede per la raccolta degli indizi e tanti giochi di ortografia per risolvere i misteri!

Riporto la descrizione proposta dalla casa editrice (Erikson) che produce la serie perché aiuta a comprendere molto bene come funzionino questi libri!

"Divertentissimi libri-gioco per esercitarsi con l’ortografia nella scuola primaria

Un’innovativa serie, ideata da Susi Cazzaniga e Silvia Baldi, che trasforma l’ortografia spesso vissuta dai bambini come noiosa e frustrante in un’occasione di apprendimento implicito e divertimento attivo.

Tanti crimini da risolvere per l’Ispettore Ortografoni e la sua assistente Agata Bird

Ogni bambino dovrà aiutare il risoluto ispettore Ortografoni, un fox terrier dal pedigree di assoluto rispetto nel mondo del crimine, e la sua assistente Agata Bird, una Cincia dal ciuffo in apprendistato per diventare ispettore, a scoprire i colpevoli di tanti clamorosi crimini che hanno messo in allarme Scotland Yard. Risolvendo degli appassionanti giochi enigmistici, ogni bambino raccoglierà degli indizi che diventeranno prove schiaccianti per incastrare il colpevole!

I volumi hanno un livello di complessità crescente per favorire uno sviluppo progressivo delle competenze ortografiche e lessicali nei bambini della scuola primaria". Qua per maggiori informazioni: https://www.erickson.it/it/approfondimento/i-mini-gialli-dell-ortografia/

Buona lettura e buon Natale da Lucrezia Tomberli - Psicologa!